I tassi di usura o soglia di usura sono il limite massimo che le banche ed istituti finanziari possono applicare ai finanziamenti concessi. A ciascuna operazione garantita da un Confidi è necessario imputare anche gli oneri relativi al costo della garanzia che concorrono al computo del tasso effettivo globale dell’operazione e vanno quindi inclusi gli oneri direttamente riferibili alla specifica operazione di finanziamento; in particolare le spese di istruttoria accessorie alla pratica e le commissioni di garanzia corrisposte al Confidi all’atto dell’erogazione del prestito. Sono invece esclusi l’acquisto di azioni o di quote sociali, il versamento di depositi cauzionali una tantum e le spese ricorrenti genericamente connesse con la partecipazione del socio ai benefici della mutualità e con la prestazione di ulteriori servizi.